Il caso Scientology

In alcune nazioni viene considerata una religione, in altre una setta e da altri un’associazione a scopo di lucro: si tratta di Scientology, un’organizzazione che ha lanciato da qualche tempo anche un proprio canale su YouTube . Questo fatto presenta però qualche retroscena curioso. leggi il resto…

 fonte motoricerca

Vi avrei voluto caricare una puntata di South Park su Scientology, Trapped in the Closet, ma non riesco perchè ce l’ho in formato avi e non me lo carica (se qualcuno sa come devo fare… 😉 ). Nel video c’è la “spiegazione” del pensiero di Scientology

Una federazione galattica crudelmente comandata da Xenu, 75 milioni di anni fa, pensando che la propria galassia fosse sovrappopolata, radunò infinità di alieni e li congelò ad uno ad uno. I corpi congelati degli alieni furono caricati su astronavi galattiche che somigliavano ai nostri DC8 ma con reattori spaziali. Le astronavi li trasportarono fino al nostro pianeta, la Terra, e li gettarono nei vulcani delle isole Hawaii. Gli alieni, non più congelati, trovarono così la morte mentre le loro anime, che erano immortali, sopravvissero e salirono fino al cielo ma Xenu, signore del male, era preparato per questo. Xenu per evitare che le anime tornassero indietro aveva preparato in cielo dei giganteschi cattura anime. Le anime furono portate ad un centro per il lavaggio del cervello che lui aveva fatto costruire sulla Terra e furono sottoposte a vari giorni di indottrinamento forzato con il quale vennero inculcate loro delle false credenze. A quel punto Xenu rilasciò le anime che vagarono sulla Terra in una nebbia confusa finchè trovarono un luogo in cui stabilirsi. Esse si introdussero nei corpi degli uomini e delle donne e questo ancora oggi causa le nostre paure, le confusioni e i problemi. A Sam, visto come successore di L. Ron Hubbard, fondatore della dottrina, viene poi chiesto di continuare la storia iniziata dal suo predecessore.

Naturalmente South Park come di sua abitudine critica Scientology, le sue credenze ma soprattutto lo sfruttamento che ne fa a fini commerciali.

Annunci

4 Responses to “Il caso Scientology”


  1. 1 Nilok maggio 14, 2008 alle 2:51 pm

    Ovviamente ognuno è libero di credere che “gli asini volino”…così come si credeva che i comunisti “mangiassero i bambini” ed altre baggianate del genere…..sarebbe meglio però evitare i pregiudizi ed i preconcetti SOLO perchè qualcosa non la si conosce bene, e se si è così IGNORANTI da credere alle “verità” che può dire un cartone animato…fate pure!
    Buon divertimento….

  2. 2 Chicco maggio 14, 2008 alle 4:55 pm

    Caro Nilok se giri un po’ su internet vedrai che la storia è scritta ovunque e quindi cerca di dare un opinione…Le persone che scrivino sul blog si sono documentate prima!!
    cmq io penso che sia una religione basata sul profitto e non dovrebbe essere così…usa l’immagine di attori famosi per creare la credibilità della religione….

  3. 3 flavia85 maggio 14, 2008 alle 8:15 pm

    Diciamo che dopo aver letto la notizia su motoricerca dei possibili favoritismi rivolti a Scientology da You Tube mi sono informata sulla Rete riguardo questa “religione” e questo ho trovato. Comunque la mia voleva essere solo una sorta di spiegazione, atttraverso South Park quindi un formato semplice e divertente, delle credenze di Scientology in modo da dare qualche materiale in più a chi avrebbe letto l’articolo.
    Tanto che ci siamo mi viene però adesso da parlare non solo della storia ma di tutte le tradizioni, ricorrenze o non so come chiamarle cui sono sottoposti i membri.
    Il cammino verso lo stato di “Clear”, per privare il “paziente” della sua “mente reattiva”, attraverso diversi corsi e livelli di “auditing”, tutti ovviamente a pagamento (e non due soldi, tanto per il rimborso spese…)
    Oltre all’elevamento spirituale in quanto tale, le Chiese di Scientology organizzano periodicamente grandi “event” che si concludono inevitabilmente con raccolte fondi per l’attuazione di questo o quel progetto, e le testimonianze parlano di forti pressioni a versare ingenti somme di denaro, o all’acquisto di materiali e gadget vari.
    C’è poi la International Association of Scientologist (IAS), la cui tessera da 450 dollari l’anno è obbligatoria dopo i primi sei mesi, e che a sua volta dispone di personale specializzato in raccolta di donazioni(esistono diverse categorie di donatori).
    nb. non so quei 250 dollari a quando si riferiscono.
    Ora, queste informazioni potrebbero non essere veritiere, non so, questo ho trovato in Rete, nello specifico su Wikipedia che so non dare una vera garanzia circa l’attendibilità delle fonti ma nella quale io credo molto, soprattutto quando vengono trattatati temi così delicati.
    Mi trovo quindi d’accordo con Chicco nel definirla una religione basata sul profitto.
    Detto questo sarei molto contenta se, chi la vede da un altro punto di vista, criticasse in maniera costruttiva quanto appena detto. In fondo il blog serve a questo. Conversare e scambiarsi opinioni per accrescere la propria “cultura”.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: