T.V.o.b., una campagna pubblicitaria ben fatta…

Tutti coloro che si occupano di marketing sanno di avere sempre più a che fare non solo con un pubblico informato ma anche attivo. Il consumatore non vuole sentirsi propinare le solite fantastiche caratteristiche del buonissimo prodotto ma vuole co-costrire con l’azienda valore, sia per sè stesso che per l’impresa.

Il legame che si vuole instaurare non è quello funzionale tra venditore e acquirente ma un rapporto umanizzato e duraturo, che travalichi la razionalità e sfoci nell’amore per la marca (i lovemarks di cui parla Kevin Roberts).

Per rispondere a questa nuova esigenza molti brand utilizzano come territorio relazionale la Rete.

T.V.o.b.Proprio oggi, aprendo Windows Live Messenger, ho visto la pubblicità della o.b, T.V.o.b., chiaro esempio di quanto detto fino ad ora.

O.b. con questa campagna si rivolge alle adolescenti, sempre più presenti sui network e vogliose di apparire.

Con T.V.o.b. qualsisi ragazza comune potrà diventare protagonista degli spot di o.b. in onda a luglio su MTV, canale decisamente dedicato a questo target e spesso coinvolto in iniziative simili.

La pubblicità rimanda proprio al sito di MTV dove un’apposita sezione ti invita ad inviare una foto di te con un loro prodotto e mostra le foto inviate fino a quel momento dalle altre ragazze.

Ha cominciato la l’Oreal, ora c’è l’o.b. Ma non dimentichiamoci della Fonzies che ci invitava a disegnare il packaging delle sue patatine o MTV stessa che ci chiedeva di colorare il loro pupazzetto. Pochi giorni fa vi parlavo anche di Playboy e del suo casting virtuale attraverso You Tube, ma qui il target è decisamente diverso…

Questi sono solo alcuni dei tanti esempi che vi potrei fare. Se ne conoscete qualcuno di particolarmente interessante sono tutta orecchie ;-).

Per quel che riguarda la o.b. e il suo rapporto con le consumatrici mi sembra giusto segnalare anche la community, ragazzeinmovimento, creata dall’azienda per fornire alle più o meno giovani consigli utili rispetto a tutti i “problemi femminili”, addirittura mettendo a disposizione una psicologa alla quale è possibile inviare domande.

Annunci

2 Responses to “T.V.o.b., una campagna pubblicitaria ben fatta…”


  1. 1 ema luglio 22, 2008 alle 9:30 pm

    si sfocia all’estremo del mkt relazionale così? è una cosa fantastica… nessuno conosce qualche altro esempio??

  2. 2 flavia85 luglio 22, 2008 alle 10:28 pm

    sono sempre più le aziende che cercano, in un modo o nell’altro, di coinvolgere il cliente o prospect che sia. Se ti può interessare su http://branduepuntozero.wordpress.com/2008/07/21/derby-blue-virale-sin-dal-concorso/ ad esempio ho appena parlato del concorso indetto per la campagna virale di Derby Blue… è un po’ diverso ma credo che la cosa funzioni comunque…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: