Archive for the 'curiosità' Category

Bansky, quando l’arte fa riflettere

Non posso fare a meno di segnalarvi Banksy, artista da me appena conosciuto grazie a un post di Luca su Buzz Paradise.

Quando l’arte riesce a scavare tanto profondamente all’interno della nostra società per riproporcela sotto forma di immagini così veritiere ed agghiacchianti, è lì che ha trovato una delle sue funzioni più importanti.

In una società frenetica e sovraesposta ad immagini di ogni genere come lo è la nostra, non è facile colpire le persone tanto da portarle a fermarsi e riflettere di fronte ad esse, ma Banksy a mio parere ci riesce.

Grazie alla Rete tutti possiamo godere della sua arte.

Cambio: campagna virale mai censurata che fa comunque riflettere molto..

Visto tutte le polemiche che sono sorte intorno al post precedente, in particolare su OkNotizie, mi sembra doveroso apportare le giuste modifiche. Nell’articolo di Paolo Attivissimo, giornalista e cacciatore di bufale, segnalatomi da diversi utenti, si legge che:

[…] tracce di quest’appello circolano almeno dal 2005. […]  Gli spot, dice l’agenzia, non furono mai banditi negli Stati Uniti, soprattutto perché non furono pubblicati in quel paese. La campagna, inoltre, era esclusivamente a mezzo stampa, quindi nulla di televisivo, e la versione inglese fu realizzata dall’agenzia per inviarla a varie pubblicazioni, come la rivista Archive, e per partecipare ai festivali delle pubblicità.

Ci troviamo quindi di fronte ad una grande bufala ben architettata che ha sfruttato la viralità del web per emergere. Vi consiglio una capatina sul suo sito per capire meglio di cosa si tratta.

Bufala o no ci tengo comunque a sottolineare che per il resto, quanto detto sul post, viene da me confermato.

Campagna pubblicitaria censurata in America: faceva riflettere troppo…

 

Testo a lato delle torri : “2.863 persone sono morte”

Testo a lato del ragazzo: 40 millloni infettati dall’HIV nel mondo.”

“Il mondo s’è unito contro il terrorismo. Dovrebbe unirsi anche contro l’AIDS  .

L’immagine sopra è solo una parte della campagna pubblicitaria che, in America, dopo essere stata mandata in onda da MTV una sola volta, è stata censurata. La rete televisiva ha allora pensato bene di divulgarla attraverso Internet. A me, per esempio, è appena arrivata via e-mail.

Sapere che una pubblicità come questa è stata annullata e che se non ci fosse stato Internet difficilmente questa notizia avrebbe girato il mondo, come viceversa sta facendo ora, mi fa sempre riflettere, come riflettere mi fa questa campagna.

I media ci rigirano le informazioni come vogliono. La loro agenda setting diventa anche la nostra. Grazie a mezzi come Internet è però alle volte possibile rendersi conto delle manipolazioni che avvengono ai “livelli alti”. Spesso capita comunque che ce ne dimentichiamo e tendiamo a dare troppa autorevolezza ai mezzi di comunicazione tradizionale che spesso, proprio perchè fortemente influenzatori del sociale, sono gestiti in maniera non del tutto trasparente.

Non so a voi ma a me queste cose fanno proprio arrabbiare. Percepisco la falsità che ci circonda. Dopo poco, devo dire la verità, torno a pensare ai piaceri e non della quotidianità, senza dare troppo peso a questi grandi problemi, purtroppo…

Questo mi accade anche rispetto a tutti i mali del mondo che la campagna di MTV ci presenta e obbliga a guardare. Proprio per questo ho piacere di partecipare anche io alla divulgazione di questa pubblicità e con lei del messaggio che manda.

Le morti provocate dall’attacco alle torri gemelle sono state innumerevoli ma tutti i giorni ci sono tantissime persone che muoiono per mancanza di medicine o di aiuti di altro genere da parte di noi paesi fortunati. Di loro nessuno parla.

Questo messaggio, per le autorità americane, era troppo forte da mandare ai loro cittadini.

Second Life compie 5 anni, AUGURI!

 Di compleanni così chiacchierati ce ne sono davvero pochi. Parlo del quinto anno d’età che festeggia oggi Second Life, il mondo virtuale per eccellenza.

Sono davvero tante le iniziative che per le prossime due settimane allieteranno gli abitanti di SL. Sulla wiki si legge:

Il tema della (prima) settimana sarà costituito da esposizioni dedicate alle tradizioni culturali del presente e del passato, alle arti, alla moda, ai machinima e alla musica.

La seconda settimana, dal 30 Giugno al 7 Luglio, sarà dedicata ad esposizioni commerciali, educative, mediche e delle associazioni senza scopo di lucro (ONL). Concluderemo con una cerimonia, nel corso della quale sarà presente un locutore ospite con un annuncio importantissimo.

Su illusione persistente ho letto anche di una gigantesca bottiglia creata per contenere messaggi inviati dagli utenti che avrebbero risposto alle domande: “Che significa per te SL? In che modo SL ti ha influenzato? Quali sono le tue speranze per il futuro di SL?”. I messaggi sarebbero poi stati parte di una performance, che ovviamente aspettiamo di vedere.

Non essendo io un’abitante di Second Life non potrò “vivere di persona” l’evento ma dovrò accontentarmi dei racconti degli altri utenti…

Per il momento non mi resta quindi che rimandarvi alla wiki italiana http://wiki.secondlife.com/wiki/SL5B/it e aspettare news.

Blog oscurati per ARRAKIS, documentario tributo ai luoghi e alle vittime del progresso industriale italiano

In un periodo come questo di grande attenzione mediatica, quindi nazionale, per gli incidenti sul lavoro sono importanti iniziative come quella di Andrea Di Nardo, tese a sensibilizzare ulteriormente l’opinione pubblica mostrando e ricordando gli operai vittime dell’amianto inalato durante gli anni del lavoro in fabbrica.

Per mostrare la propria attenzione e sensibilità verso questo tema e far sentire la voce di Silvestro Capelli, ex-operaio della storica Breda Fucine di Sesto San Giovanni, è stato chiesto ai blogger di oscurare i loro siti nelle giornate del 12-13 Giugno.

Io ho cercato di oscurarmi ma evidentemente sono arrivata troppo tardi perchè nonostante incollassi il codice nella pagina del mio blog, non mi si è oscurato (nulla toglie che io possa avere sbagliato qualcosa…)

Cerco comunque di dare il mio contributo attraverso la scrittura di questo post che può mandarvi ai siti che hanno aderito all’iniziativa e stanno trasmettendo ARRAKIS documentario poetico di tributo ai luoghi e alle vittime del progresso industriale italiano.

Arrakis è un attestato di esistenza per persone e luoghi dimenticati.
L’obiettivo comunicativo non è informare, ma emozionare.
Suscitare interesse verso problemi di cui molto scarsa è la percezione del pericolo.

Sicuramente Andrea Di Nardo è riuscito nel suo intento!

 

Cercano di vendere il proprio “nuovo figlio” su eBay

CullaMentre leggevo la notizia mi ripetevo che non poteva essere vero e invece è accaduto nella città bavarese di Krumbach: due giovani genitori hanno cercato di vendere il proprio figlio su eBay.

“Offriamo in vendita il nostro nuovo bambino, perché è diventato troppo chiassoso. È un maschietto lungo 70 centimetri e può essere utilizzato in una culla o su un passeggino.

Inutile parlare dei problemi psicologici di queste due persone. Il modo in cui viene descritto il figlio, il solo pensiero di passare inosservati o comunque di non incappare in problemi legali, non lasciano dubbi.

Nota positiva: nessuno ha fatto offerte “nonosante” il prezzo di partenza fosse di 1 euro. Alcuni sostengono di aver viceversa denunciato il fatto alle autorità. Insomma, i matti ci sono ma la società è ancora salva.

fonte downloadblog

Rifatevi gli occhi con Smashing Magazine

Avete bisogno di immaginifonts, sfondi o icone per “abellire” il vostro desktop? volete prendere ispirazione per cambiare grafica al vostro blog (guardate che bello..)?

Smashing Magazine è il sito che fa per voi! Non dico altro perchè è tutto da guardare…

ps la foto qui sopra l’ho presa dal sito, in particolare da un contest appena svoltosi.