Posts Tagged 'marketing virale buzz pop corn Cardo System'

Cellulari che fanno scoppiare pop corn, solo una trovata promozionale!

Avete nell’ultimo periodo sentito parlare di quattro cellulari che se fatti suonare contemporaneamente riescono a far scoppiare il mais quindi prepararvi dei caldi pop corn?

Vi siete allora imbattuti in una delle ormai tante campagne virali che impazzano sulla rete. Ecco uno dei video che hanno tanto fatto chiacchierare la Rete.

Questa volta l’azienda promotrice è la Cardo System che nel suo sito, per svelare la bufala, le ha dedicato una pagina: Only in the Movies, making pop corn with a cellphone happens only in the movies. Nel sito si legge che più di 14 milioni di persone hanno visto i loro piccoli video a partire dal 28 Maggio e il filmato che affianca la scritta questa volta fa scoppiare pop-corn dal niente, come per svelare il trucco. Naturalmente poi l’azienda sostiene: no popcorn, più suono e finisce col reclamizzare i suoi prodotti.

Un modo come un altro di far parlare di sè. Naturalmente non è solo questo che ha permesso alla campagna di divulgarsi: alcuni utenti hanno creato contro-video di presa in giro come banane che fanno scoppiare i pop corn o cellulari che cuociono pop corn al loro interno, altri si sono sentiti di dover provare per credere generando quindi contro-video di smascheramento. Senza contare poi tutti i blog che, prima e dopo la rivelazione della bufala, ne hanno parlato.

Come sottolinea Paolo Attivissimo, l’alta percentuale di persone che hanno creduto al video o che hanno sentito il bisogno di verificarne la credibilità, ha inoltre messo in luce la nostra incompetenza tecnologica e, aggiungo io, la nostra ingenuità di fronte ai contenuti che ci vengono offerti. Nonostante sappiamo benissimo che la tecnologia permette oggi di simulare in maniera altamente realistica fenomeni impossibili in natura e nonostante l’abitudine a scontrarci sul web con quesrti contenuti bufala, sono sempre tante le persone a cascarci.

Forse col tempo, viste le possibilità e le fregature offerteci dalla rete, impareremo ad affrontare in maniera più critica i contenuti che ci vengono proposti.

fonte Il Disinformatico

Annunci